Derby Italia – Francia, il Bel Paese gioca le sue ‘carte’ nel B2B

L’estate 2017 non prevede né mondiali di calcio né campionati europei, eppure verrà ricordata a lungo per il derby tra Francia e Italia che si sta consumando in alcuni settori chiave dell’economia. Il confronto più aspro, che coinvolge figure economiche ed istituzionali di rango dei due paesi, si sta verificando nell’ambito della cantieristica navale. Finmeccanica è stata vittima di un brusco dietrofront del governo francese guidato da Emmanuel Macron, che vuole negoziare un controllo dei Canteri Saint-Nazaire (dove dovrebbero nascere grandi navi militari e da crociera) in parti uguali tra Finmeccanica e il Governo Francese. Finmeccanica, che deteneva il 66% in base a precedenti accordi stipulati con l’ex presidente francese Hollande, è disposta a diminuire la sua quota di partecipazione, senza tuttavia voler cedere sul controllo di maggioranza.

Cambiando ramo dell’economia, nel settore della telefonia e della convergenza digitale (dentro ci sta anche la fibra ottica e la pay tv) sarà difficile per Telecom resistere alle avance dei francesi di Vivendi. Questo non vuol dire che l’Italia, in fatto di acquisizioni di aziende estere, resti a guardare. Dopotutto, è tra i paesi europei con il più sviluppato sistema manifatturiero, e in tanti settori di mercato e nel business to business ha buone “carte” da giocare. Le virgolette vogliono evidenziare che proprio nell’industria cartiera si trova un valido esempio di dinamismo made in Italy nel business to business: a Borgo a Mozzano, in provincia di Lucca, ha sede Industria Cartiera Tronchetti Spa. Negli Anni Sessanta era un piccola cartiera a conduzione familiare, come tante nel lucchese. Oggi è un Gruppo che controlla il 100% di ICT France, ICT Iberica, ICT Poland e ICT Deutschland. Nel 2016 ha fatturato oltre 670 milioni di euro, vanta 1.400 dipendenti, otto stabilimenti per una produzione di 540k di tonnellate di carta all’anno.

Industria Cartiera Tronchetti è molto attiva nel B2B attraverso la produzione di bobine di varie grammature, colori e formati, per aziende italiane e anche estere. Ha posizioni di leadership nel private label e nella grande distribuzione organizzata, e nel corso degli anni ha lanciato i marchi Carezza (pannolini per bambini) e Naturell (target femminile e sensibilità verso l’ecosostenibilità). Il brand più noto in possesso a Industria Cartiera Tronchetti è senza dubbio Foxy, noto grazie a numerose campagne pubblicitarie che si sono susseguite dal 1982 ai giorni nostri. Proprio Foxy è il marchio che sta conquistando diverse posizioni sul mercato francese, attraverso un attento studio dei bisogni del consumatore, e non certo per posizione scioviniste che si sono viste nel settore della cantieristica navale.

It's only fair to share...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn