Ogni età ha il suo sport. Ecco come scegliere l’attività giusta

Che lo sport faccia bene, sempre e comunque, non è certo una novità. Tutti i medici sono concordi che un corretto stile di vita e il movimento siano alleati preziosi per invecchiare bene e vivere a lungo in salute. Quello che invece non tutti sanno è che, prima di cimentarsi in una disciplina sportiva, esistono alcune variabili di cui tenere conto: età, sesso, peso e tipo di fisico.

Muoviti in base alla tua età

Tra i 15 e i 30 anni di età, ovviamente se si gode di buona salute e non esistono particolari problemi fisici, si può scegliere liberamente e ci  si può dedicare a qualsiasi sport, anche ad alto livello. Il discorso cambia già tra i 30 e i 45 anni: se si ha alle spalle una vita attiva e quindi si può contare su un buon allenamento, vanno bene tutte le discipline, ma con un’attenzione maggiore alle attività in cari carico (corsa, calcio, basket, volley) in modo da non provocare sovraccarichi alle articolazioni. Ma se fino a oggi non si è mosso un muscolo, l’obiettivo dovrà essere il ritrovare una buona forma fisica, magari facendosi aiutare da un personal trainer.

Guarda come sei fatto

Le persone longilinee – in un discorso necessariamente generale –  sono avvantaggiate nelle attività come basket, pallavolo, atletica, mentre quelle dalle cosiddette “leve corte” (cioè più piccine), hanno migliori capacità negli sport di agilità e destrezza, come il calcio o il tennis. Se l’obiettivo è il dimagrimento, la scelta deve orientarsi sulle discipline aerobiche, quelle cioè che fanno lavorare il sistema cardio-vascolare, come il ballo, il runnig o il fit box.

Bambini? Meglio allegramente in squadra

Altro consiglio sempre valido è quello di avvicinarsi a un’attività sportiva in compagnia. Così la palestra o il parco, la pista da sci o il percorso di roller diventa anche un momento di socialità e di svago. Un amico o un’amica, inoltre, servono a incoraggiarsi vicendevolmente. Il discorso è ancor più importante per i bambini: gli sport di squadra, in particolare,  hanno spesso una forte componente educativa e questa è una delle ragioni per cui sceglierli. Inoltre spesso sono più divertenti e fonte di condivisione, grazie alla complicità che si crea nello spogliatoio.

Over 65? Tutti in marcia

Per chi è un po’ in là con gli anni ma giustamente non vuole rinunciare al movimento, camminare è un vero elisir di benessere. Un’ottima attività per mantenere in salute il sistema cardiovascolare. Unica accortezza: dotarsi di scarpe adeguate e non strafare.

It's only fair to share...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn